Dal 1° giugno 2022 cominciano le prime sessioni di esami che adottano i nuovi quiz di teoria e gli esercizi di carteggio.

L’esame per la patente nautica finora in uso aveva prodotto la costante decrescita del rilascio di nuove patenti nautiche, letteralmente dimezzate dal 1998 al 2019, a conferma della necessità di una riforma.

Saverio Cecchi, Presidente di Confindustria Nautica ha dichiarato che il nuovo esame è un’occasione di maggior avvicinamento alla nautica da parte di nuovi diportisti grazie ad un approccio più vicino alle reali necessità di conoscenza della navigazione da diporto. I nuovi quiz, infatti, consentiranno una preparazione meno nozionistica e più incentrata sulla consapevolezza e sull’attenzione alla sicurezza in mare.

Ecco cosa cambia.

  • Quesiti sull’utilizzo pratico delle ancore moderne, sulle loro caratteristiche rispetto ai fondali e sulle manovre di ancoraggio sostituiscono le domande sulle singole parti che compongono la tradizionale ancora Ammiragliato.
  • Nuove domande sulle operazioni di ormeggio e disormeggio e su come affrontare le onde in navigazione a motore con cattivo tempo.
  • Un’intera nuova sezione sulle “manovre”, sulla navigazione in baie affollate e sull’ingresso e l’uscita dai porti, quesiti sulle dotazioni di sicurezza non obbligatorie ma consigliate e sulla tutela dell’ambiente e la navigazione nelle Aree marine protette.
  • Eliminata la nomenclatura delle singole componenti degli scafi in legno, i segnali per la comunicazione “fra navi” a mezzo di bandiere, i quesiti su metacentro, baricentro, spostamento del “carico” e gli elementi di fisica navale e della struttura dei mercantili.
  • Le domande sulle parti dei motori vengono limitate al funzionamento generale e alle piccole avarie che realisticamente possono prevedere un intervento non specialistico, oltre a tenere conto delle novità tecnologiche come le trasmissioni IPS, Pod ecc. e i nuovi motori fuoribordo.
  • La sezione “meteorologia e maree” è stata focalizzata sugli elementi effettivamente utilizzabili dal diportista durante la navigazione, stralciando quelli di fisica dell’atmosfera.
  • Nella sezione “Vela” sono stati cancellati i quiz inerenti le derive veliche e le attrezzature desuete e introdotti quesiti sulle vele diventate di uso comune sulle imbarcazioni da crociera e domande dedicate alla navigazione con cattivo tempo.