Il motore di ricerca per case vacanza Holidu e la piattaforma Sailsquare per le vacanze in barca a vela hanno stilato un’interessante classifica dei 10 migliori luoghi da sogno accessibili solo in barca a vela.

  1. Riserva naturale Sa Dragonera – Maiorca, Spagna. Una fantastica isola a forma di Drago, ricca di aree di immersione, sentieri escursionistici e panorami mozzafiato come quello dal Far Vell. Per raggiungerla si parte in barca da Port d’Andratx, Camp de Mar, Paguera o Sant Elm.
  1. Cala Luna – Sardegna, Italia. Bellissima baia selvaggia con diverse grotte situata sulla costa orientale della Sardegna con sabbia dorata e scogliere a picco su un mare turchese.  Essendo raggiungibile anche attraverso un sentiero escursionistico, vale la pena visitarla con uno skipper privato per poter issare le vele in qualsiasi momento e visitare un’altra baia, nel caso questa fosse troppo affollata.
  1. La Graciosa – Isole Canarie, Spagna. Si trova a nord di Lanzarote e può essere raggiunta solo via mare. E’ necessario un permesso per guidare fino al porto o per ancorare davanti a una delle baie designate. Bellissime le spiagge incontaminate di Playa de las Conchas e Playa de la Cocina.
  1. Isole Lavezzi – Corsica, Francia. Paradisiache isole tra la Corsica e la Sardegna, sono anche dette le “Seychelles del Mediterraneo” e sono quasi completamente selvagge e dominate dalla natura. Sono raggiungibili in barca solo Lavezzi, Cavallo e Piana ed è consigliabile partire in barca da Bonifacio.
  1. Baia di Navagio – Zante, Grecia. La spettacolare Baia del Navagio, con il suo relitto arrugginito e circondata da imponenti scogliere grigie, è un luogo suggestivo di grande effetto. Naturalmente, la bellezza di questo posto attira folle di turisti, per questo si consiglia di visitare la baia la mattina presto o nel tardo pomeriggio.
  1. Spiaggia di Lalaria – Skiathos, Grecia. Una spiaggia di ghiaia bianca, mare turchese, scogliere pittoresche di gesso e un suggestivo portale di roccia sott’acqua, sopra il quale si dice che coloro che nuotano lì ricevono l’eterna giovinezza. Sicuramente da esplorare anche le vicine grotte marine che, a seconda della posizione del sole, brillano di un’affascinante tonalità blu.
  1. “Isola degli innamorati” – Galesno, Croazia. Situata nella Dalmazia settentrionale, la sua forma a cuore perfetto è un’opera d’arte della natura anche se, ovviamente, non è visibile quando si naviga intorno ad essa ma, come molte altre isole della Croazia, è una destinazione da sogno per le gite in barca.
  1. Grotta blu – Isola di Bisevo, Croazia. L’azzurro profondo del mare e la luce riflessa conferiscono alla grotta una straordinaria brillantezza e spettacolari giochi di luce. L’ingresso è stato creato artificialmente per permettere ai turisti di entrare, ma solo sulle piccole imbarcazioni che partono dalla vicina isola di Vis. Nella grotta, infatti, non si può entrare da soli.
  1. Skellig Michael – Irlanda. Situata al largo della costa sud-est dell’Irlanda, è diventata famosa grazie al film “Star Wars Episodio VII: Il Risveglio della Forza”. Non è possibile arrivarci da soli, perché anche quando il mare è calmo, non è del tutto sicuro attraccare qui. Il posto ha una bellezza selvaggia e sulla strada per Skellig Michael, i viaggiatori passeranno anche dall’isola “Little Skellig” dove, a seconda dell’ora del giorno e della stagione, avranno la possibilità di osservare le pulcinelle di mare.
  1. Arcipelago di Stoccolma – Svezia. Navigare attraverso il “giardino” mozzafiato di queste piccole isole rocciose, chiamate skerries, e quelle abitate più grandi, promette un’esperienza indimenticabile! Consigliate l’isola di Sandön e di Utö con spiagge e sentieri perfetti per passeggiate e stazioni di noleggio di biciclette e kayak.